Archivi autore: sitoutile

Come Eliminare un Antivirus

Spesso gli utenti Windows che vogliono cambiare antivirus trovano problemi nell’eliminare il precedente. La disinstallazione del precedente antivirus è necessaria per installare senza problemi e conflitti il nuovo programma, ma gli uninstaller possono essere incompleti o addirittura assenti!

Con AppRemover questo problema è definitivamente risolto: si tratta di un applicativo completamente gratuito, che elimina ogni residuo di installazione e log ed è compatibile con un vasto numero di titoli.

AppRemover è un semplice file di estensione exe, direttamente eseguibile con un doppio clic: una volta lanciato, AppRemover esegue una scansione dell’hard disk e propone le applicazioni riconosciute, in modo che l’utente possa indicare quali rimuovere.

Il programma è strutturato in maniera semplice ed intuitiva ed apprenderne l’utilizzo, è cosa immediata.

Inserire Watermark nelle Immagini

Si tratta di una semplice applicazione online che ti permette di aggiungere un Watermark alle vostre immagini, lo strumento è molto intuitivo solo devi caricare l’immagine e scrivere il testo che si desidera aggiungere. Ha delle ottime opzioni, come

Testo
Fonte
Dimensione e colori del testo
Posizione
Percentuale che occuperà la marca nell’immagine.

Se siete dei professionisti di immagini digitali, oppure un appassionato o semplicemente siete interessati a pubblicare le proprie immagini su Internet, è necessario prendere provvedimenti in modo che nessuno possa farne uso. Una delle misure da adottare è quello di aggiungere un marchio d’acqua alle immagini.

Watermark Tool, è uno strumento semplice e pratico, a condizione che non superi i 100 kb che sono le dimensioni massime consentite per ciascuna delle immagini, quindi impostare una serie di opzioni per il watermak che si desidera aggiungere.

Le opzioni vanno dal testo da aggiungere fino alla trasparenza dello sfondo della casella di testo. Una volta che si hanno le impostazioni per il vostro Watermark, soltanto dobbiamo generare il risultato.

In questo modo, se si desidera creare la galleria d’immagini oppure creare una banca dati di immagini per la vendita, watermark tool è uno strumento una semplice applicazione che dovete tenere a mente, se desiderate proteggere le vostre immagini.

Come Ridimensionare Immagini Online

Uno dei principali compiti del webmaster consiste nel gestire i propri siti, ottimizzandoli in modo tale che ogni qualsivoglia tipo d’utente, indipendentemente dalla sua posizione geografica, possa accedere in maniera agevole e senza problemi ai vari contenuti resi disponibili online.

Tra essi spicca la corretta visualizzazione delle varie immagini inglobate in un dato www, poiché sono proprio quest’ultime, nella maggioranza dei casi, a creare problemi di rallentamento nella visualizzazione delle pagine web.

Tenendo in considerazione quanto appena accennato potrebbe dunque risultare opportuno ridurre le dimensioni di una data immagine, senza però andare ad influire sulla qualità, diminuendo di conseguenza i tempi di caricamento del sito web.

Proprio a questo proposito potrebbe quindi risultare estremamente proficuo ricorrere all’utilizzo di un interessante applicativo online mediante cui, in modo piuttosto semplice e senza troppe complicazioni, ciascun utente viene messo in condizione di eseguire esattamente tutto quanto detto.

Si tratta di Web Resizer, un interessante servizio web, tutto dedicato al ridimensionamento immagini e al fotoritocco, che, mettendo a disposizione di ciascun utente tutta una serie di utili strumenti, permette di lavorare agevolmente su una vasta gamma di immagini, ottimizzandole senza necessità alcuna di installare un qualche tipo di software sul proprio PC.

L’utilizzo del servizio risulta piuttosto semplice poiché, in modo totalmente gratuito e senza necessità di registrazione, sarà possibile ricorrere all’utilizzo di un pratico editor visuale mediante cui apportare tutte le eventuali modifiche all’immagine in questione.

Ad esempio, oltre a quanto già accennato, sarà possibile ritagliare un immagine, aggiungervi delle ombreggiature, modificarne l’altezza, la larghezza e l’inclinazione, modificare il contrasto, la luminosità ela saturazione, aggiungere una cornice e convertire la scala dei colori, il tutto riducendo di gran lunga il peso del file uploadato.

Terminate le operazioni di modifica potremo scaricare il tutto direttamente sul nostro PC così da poter riutilizzare successivamente l’immagine.

Tra le caratteristiche più interessanti offerte da Web Resizer vi è senz’altro quella mediante cui vi è la possibilità di confrontare le varianti di un immagine, potendo in tal modo visualizzare, con varie impostazioni, il file da noi caricato, scegliendo dunque quello avente le caratteristiche più consone alle proprie esigenze.

Web Resizer costituisce quindi un ottimo tool online che di certo tutti i webmaster, e non solo, avranno ampiamente modo di apprezzare.

Rendere Sicura una Rete WiFi

Al giorno d’oggi, sempre più di tende ad utilizzare una rete wireless per poter accedere ad internet e a tutte le sue funzionalità. Tuttavia, è sempre utile garantire un livello minimo di sicurezza per la rete, anche quando attacchi esterni sembrerebbero impossibili.

Impostare un livello di protezione minima per la propria rete wireless è, in realtà, una operazione abbastanza semplice. Tutti gli access point, infatti, consentono l’accesso alla rete solo mediante inserimento di una apposita password. Per collegare un computer attraverso una rete protetta, in questo modo, basta sapere questo.

Se, però, si vuole collegare alla rete qualche dispositivo, magari un pò arretrato, allora bisogna prestare un pò di attenzione ai tipi di protezione che questo stesso supporta: infatti alcuni dispositivi, supportano solando la protezione WEP, la più debole, e non le più evolute WPA o WPA2. Non tutti i router supportano i vari protocolli e quindi è importante scegliere quello giusto.

Alcuni router hanno poi funzionalità di sicurezza avanzate, come la gestione degli accessi. Per maggiori informazioni sugli elementi da tenere in considerazione nella scelta è possibile leggere questa guida sul sito Modemrouterwifi.com.

Inoltre, è importante ricordare che lasciare una rete Wi-fi completamente non protetta può diventare un rischio piuttosto grosso: se qualcuno dall’esterno dovesse riuscire a collegarsi e a combinare qualche guaio in rete, parte della responsabilità potrebbe essere retribuita a voi, che comunque avete fornito il mezzo di comunicazione senza proteggerlo.

Oltre, però, alla password, che in alcuni casi risulta un rimedio non efficace, è necessario aumentare la sicurezza. Per farlo, sarà necessario l’utilizzo del MAC, Media Access Control, ovvero una specie di numero di targa che viene registrato all’interno dell’hardware in ogni apparecchio in grado di connettersi alla rete. Questo numero è univoco a livello mondiale: questo significa, infatti, che non esistono due computer con lo stesso codice.

Visto che il numero MAC viene trasmesso nei pacchetti dati che un pcscambia con la rete, è possibile far si che il router accetti di veicolare solo i dati provenienti o indirizzati da e verso macchine ilcui indirizzo MAC sia stato preventivamente autorizzato. Questo,quindi, garantisce una protezione molto elevata, nonostante sia scomodoperchè ogni computer dovrà richiedere l’esplicita autorizzazione.

Come Identificare un Carattere

Dando un rapido sguardo online di certo non è poi così difficile rendersi conto dei molteplici font esistenti grazie ai quali, a seconda delle diverse esigenze, ciascun utente viene messo in condizione di scegliere ed impostare la tipologia di carattere più adatta alle proprie esigenze .

Tuttavia potrebbe anche accadere che navigando online ci si imbatta in un qualche tipo di font che vorremmo riutilizzare ma, purtroppo, almeno apparentemente, risulta di difficile individuazione.

In questo tipo di situazioni potrebbe allora rivelarsi decisamente utile uno strumento web quale WhatFontis.

Si tratta infatti di un servizio online completamente gratuito il cui scopo consiste nel permettere una facile e veloce identificazione dei vari font d’interesse “sconosciuti” presenti in una data immagine.

Detta in altri termini, una volta specificato l’url di una data immagine online o, in altarenativa, caricando il tutto direttamente dal PC in uso, sarà possibile verificare quale tipo di font è stato utilizzato, il tutto nel giro di qualche click, avendo inoltre la possibilità di specificare se si desidera eseguire la ricerca tra i fonts di libero utilizzo, tra quelli commerciali o sia tra l’una che l’altra categoria.

In seguito, ciascun utente verrà poi indirizzato ad un apposita pagina contenente varie porzioni dell’immagine precedentemente specificata, raffiguranti i caratteri del testo sotto analisi, per cui, al fine di ottenere un risultato ancor più corretto, non dovremo far altro che riscrivere il contenuto testuale di ciascuna parte dell’immagine nell’apposita casella laterale e confermare poi il tutto.

A questo punto otterremo dunque un elenco di fonts e la relativa anteprima per cui, nel giro di breve tempo, sarà possibile identificarne la tipologia della nostra immagine campione.

Il servizio risulta dunque abbastanza preciso nell’identificazione dei font andando quindi a fornire, nella maggior parte dei casi, risultati corretti.

Al fine di ottenere un responso ottimale, WhatFontis richiederà l’inserimento di un immagine contenente del testo in linea orizzontale e con uno sfondo più chiaro rispetto alla scritta visualizzata.