Archivi autore: sitoutile

Cambiare Schermata di Accesso in Windows 7

Se anche voi utilizzate Windows 7, allora potrebbe sicuramente interessarvi questa piccola modifica grafica.

Infatti voglio segnalarvi un interessante strumento, dall’accattivante interfaccia grafica e dall’utilizzo estremamente semplice, mediante il quale conferire un aspetto estremamente singolare alla schermata di logon di Windows 7.

Si tratta di Windows 7 Logon Background Changer, un software standalone completamente gratuito, grazie al quale sarà possibile eseguire, in pochi semplici passaggi, quanto sopra descritto.

Nella parte destra della finestra di Windows 7 Logon Background Changer troveremo serie di pulsanti mediante i quali sarà possibile svolgere tutta una serie di importanti azioni quali la scelta dell’immagine di sfondo da impostare per la schermata di logon, il relativo livello delle ombre e il settaggio in base al quale gli altri eventuali utenti, utilizzatori del PC in questione, saranno impossibilitati nel cambiare lo sfondo.

Scelte tutte le impostazioni di nostro interesse, a questo punto, non dovremo far altro che cliccare sulla voce “Apply” visualizzabile in bella vista, ed attendere quindi il termine dell’operazione.

A partire da questo momento, ogni qual volta che verrà effettuato l’accesso al nostro caro Seven, vedremo apparire la schermata da noi scelta e personalizzata, conferendo in tal modo un tocco personale alla nostra postazione multimediale.

Backup e Recupero Dati in Windows 7

Il backup di Seven può avvenire, oltre che con un software esterno come True Image (a pagamento) anche con il backup e ripristino di sistema integrato.

Ecco uno script in Visual Basic per creare un punto di ripristino con un click.

If WScript.Arguments.Count = 0 Then
Set objShell = CreateObject(”Shell.Application”)
objShell.ShellExecute “wscript.exe”, Chr(34) & WScript.ScriptFullName & Chr(34) & ” Run”, , “runas”, 1
Else
GetObject(”winmgmts:\.rootdefault:Systemrestore”).CreateRestorePoint “Manueller Systemwiederherstellungspunkt”, 0, 100
End If

Lo script va salvato in un foglio di testo, rinominato con estensione .vbs e tenuto in evidenza per ogni necessità.

Il recupero dei dati in casi estremi è essenzialmente importante; rimane possibile, come per gli altri sistemi operativi Microsoft, l’utilizzo di distribuzioni Linux come Bart PE; Seven consente di utilizzare egregiamente anche il Microsoft Diagnostic and Recovery Toolset (conosciuto anche come DART) in grado di effettuare le dovute operazioni con la dovuta efficacia.

Scoprire Significato dei Messaggi di Errori in Windows

Risulta essere universalmente riconosciuto che Windows è il sistema operativo più user-friendly attualmente a disposizione, storceranno il naso gli utenti Mac o Linux ma mettere tutti d’accordo è impossibile, tuttavia spesso capita che il nostro OS si blocchi restituendo messaggi d’errore strani come 0×80070570, 0×80070006 o altri, costringendo a cercare in internet il significato di questi misteriosi codici.

Se anche voi spesso vi siete trovati in questa brutta situazione potrebbe farvi molto comodo l’utility che vi segnalo in quest’articolo, e che ci permetterà di risparmiare innumerevoli ore di ricerche su Google, forum e blog vari.

Infatti Windows Error Code Lookup Tool, chiamato anche ErrMsg, consente di sapere in pochi clic a cosa si riferisce un determinato messaggio d’errore. Basterà semplicemente inserire il codice d’errore (come potete vedere nell’immagine in apertura) e il programma mostrerà le informazioni basilari relative, che poi ci permetteranno di fare una ricerca più mirata cosi da poter, auspicabilmente, risolvere il problema quanto prima.

Un applicazione da avere sempre a portata di mano, compatibile con tutte le versioni di Windows, anche Windows 7.

Controllare la Funzionalità Windows ReadyBoost

Windows ReadyBoost è una tecnologia di Windows che è stata introdotta nel sistema operativo Windows Vista e migliorata in Windows 7. La tecnologia consente all’utente di selezionare un drive flash per la cache di memoria. L’effetto è notevole sui sistemi informatici con 1 Gigabyte o meno di memoria RAM.

Readyboost di Windows 7 è stato notevolmente migliorato e ora supporta una dimensione massima di 32 Gigabyte contro il limite dei 4 GB presente in Windows Vista. Inoltre Windows 7 supporta fino a otto dispositivi Readyboost rispetto a quello di Vista e le prestazioni sono state nettamente migliorate.

Windows ReadyBoost Monitor è un sistema che visualizzerà le informazioni riguardanti l’andamento del sistema informatico. Informazioni che vengono monitorate e visualizzate in continuazione. Un software davvero professionale per monitorare al meglio il proprio sistema operativo.

Disponibile con Windows Vista e Seven richiede Microsoft Net Framework 3.

Rimuovere Configurazione di Windows Installer

Se avete avuto dei problemi per installare un’applicazione in Windows e non riuscite assolutamente a venirne a capo, allora Windows Installer Clean Up è l’applicazione che sicuramente farà al caso vostro, dato che può rimuovere la configurazione di Windows Installer attualmente presente sul vostro PC.

I motivi possono essere diversi. Per esempio, un programma crashato, oppure dei file corrotti o cancellati per sbaglio nel registro di Windows.

Dopo aver lanciato questo tool, clicchiamo su Clean per far funzionare il programma. Dopo che il programma avrà terminato il lavoro dovreste essere in grado di disintallare o di installare i programmi come prima.

Se avete problemi di spazio non rimuovete mai i file all’interno della cartella, altrimenti potreste avere problemi come quello descritto sopra.

Per scaricare Windows Installer Clean Up basta andare su questo link in modo da accedere al sito.